architect: Parisotto + Formenton Architetti

location: Peziè, Cortina d'Ampezzo (Bl)

year: 2022

Realizzare una dimora secondo un progetto pensato per la famiglia: accoglienza, calore e atmosfera montana incontrano un linguaggio contemporaneo nella residenza firmata Parisotto + Formenton Architetti.
La villa si sviluppa su una superficie di 250 metri quadri ed è immersa nel panorama montano di Cortina d'Ampezzo: la posizione è estremamente privilegiata, con una stupenda vista verso le cime dolomitiche circostanti.

©Alberto Strada

Il progetto muove dalla demolizione dell’edificio preesistente e prosegue con l’edificazione sullo stesso sito di una nuova costruzione di tre piani in legno. Struttura e solai sono stati realizzati con tecnologia X-Lam con l’uso di pannelli di 10 cm placcati esternamente con cappotto e con rifodera interna in cartongesso per il passaggio dell’impiantistica. Attraverso un’operazione di sottrazione volumetrica è stato possibile inserire un ascensore che collega verticalmente tutti i piani.

©Alberto Strada

L’edificio di Cortina si compone di due piani interrati - che ospitano un garage con cinque posti auto e una sala cinema - e tre piani fuori terra: il piano terra ospita le funzioni di cucina, sala da pranzo, zona living, oltre a spazi di servizio quali ripostiglio, disimpegno e bagno. Il piano primo ospita tre camere da letto, ognuna con bagno privato: una per il figlio, una per gli ospiti e la camera padronale caratterizzata da un’ampia cabina armadio e un salottino privato. Il piano secondo ospita soggiorno, bagno e una camera mansarda comunicante per le due figlie.

©Alberto Strada

I materiali utilizzati per la casa di Cortina sono frutto di una scelta volta a valorizzare in senso contemporaneo il carattere locale dell’architettura che, anche volumetricamente e tipologicamente, omaggia le residenze rurali alpine tipiche del contesto dolomitico.
Esternamente, il piano terra e il piano primo, sono rivestiti con un guscio composto da calce stesa in andamento, mentre la fascia superiore della casa è rivestita con legno di larice lasciato al naturale, in modo che nel tempo depositi la sua patina e lo trasformi integrandolo con il contesto circostante.

©Alberto Strada

All’interno, alcune superfici sono intonacate, mentre altre sono rivestite in abete massiccio scavato e trattato; i pavimenti sono realizzati in pietra Valmalenco. L'allestimento dell'arredo interno è caratterizzato da prodotti di aziende diverse, con pezzi francesi e locali di recupero, con un mix calibrato di tessuti e colori che insieme conferiscono calore e intimità allo spazio. I corpi luce utilizzati per l'illuminazione artificiale sono Viabizzuno e l’illuminazione decorativa è Chistian Liagre.

©Alberto Strada