area 119 | gaetano pesce

architect: Gaetano Pesce

year: 2011

“Gli oggetti che ci circondano diventano sempre più dei compagni della nostra vita. Oggi viviamo in un’epoca ormai lontana da quando essi facevano parte del mondo dell’arte applicata all’inizio del XX secolo, siamo ormai convinti che, pur continuando ad essere “pratici”, sono anche suggeritori di emozioni che possono essere di ordine psicologico, filosofico, religioso, esistenziale e politico. I lavori della serie “senzafine unica” si distinguono per le loro dimensioni “fuori scala” e con le loro misure ci dicono che la “cultura degli oggetti” è ormai matura espressione artistica che sempre più coabita con gli altri linguaggi dell’arte”.

Gaetano Pesce, Maggio 2011

CONDIVIDI
Articolo precedenteSessantuna
Articolo successivoHorse, Mantegna, Palladio cabinet