area 112 | beauty of built

architect: Toyo Ito

location: Barcelona, Spain

Nel contesto della “Plaza Europa”, sorgono due torri adiacenti che fanno parte del progetto di riqualificazione di L’Hospitalet, una cittadina alle porte di Barcellona. Il sito dista circa 8 km dall’aeroporto internazionale El Prat in direzione del centro città. In virtù della sua collocazione, fra l’aeroporto e la metropoli, il progetto si presenta come un’estensione del complesso “Gran Via” della Fiera di Barcellona, fungendo da ingresso che accoglie i visitatori della fiera. Ai piedi delle due torri, di un vivace colore rosso, l’atrio copre una vasta area di 240.000 mq ed è collegato all’asse centrale che funge da corridoio di circolazione continua. Il progetto consiste di tre blocchi: una torre adibita ad hotel, una seconda torre destinata ad uso ufficio, entrambe con un’altezza di 110 metri, e un volume a piano strada dotato di giardino pensile che collega le due torri. La torre dell’hotel presenta una superficie esterna caratterizzata da curvature tridimensionali e rivestita da frangiluce tubolari in alluminio di colore rosso. Il volume si espande gradualmente e si avvita nell’estremità superiore dove sono collocate le grandi suite. La torre adibita a uffici presenta un sinuoso corpo centrale di colore rosso racchiuso da una cassa rettilinea in vetro trasparente. Poiché questa struttura sporge dal piano verticale della torre, la sezione è visibile esternamente. Sebbene realizzate con forme nettamente a contrasto, le due torri sviluppano un rapporto armonico e complementare. La torre dell’hotel ospita 345 camere da letto destinate ad accogliere i visitatori della fiera e quanti viaggiano per affari. L’atrio, il ristorante e la sala banchetti, utilizzata anche per conferenze e mostre, sono ubicati al piano terra. Al piano ammezzato, sono state previste sale conferenze, suddivisibili in quattro ambienti grazie a divisori scorrevoli, e tre sale riunioni più piccole. La copertura del volume a piano strada è adibita a giardino pensile che funge da spazio multifunzionale. La torre destinata ad uso ufficio ha 22 piani, due spazi commerciali da affittare e un atrio a piano terra. Il percorso dal vestibolo fino all’ultimo piano è accompagnato dal flusso verticale della sagoma di colore rosso che ricorda gli organi del corpo umano. Le aperture degli ingressi agli ascensori sono diverse a ogni piano e offrono un panorama che abbraccia il Mont Juic e il mare Mediterraneo di fronte a Barcellona. Dal piano uffici, che può essere suddiviso in quattro ambienti da affittare, si gode una vista diversa, che spazia fino alle strade lontane e ai rilevi montuosi di Barcellona.


Graduated from the University of Tokyo, Department of Architecture in 1965. In 1971, he established his own office, Urban Robot (URBOT), which was renamed to Toyo Ito & Associates, Architects in 1979. Main works; Silver Hut, Sendai Mediatheque, TOD’S Omotesando Building, Tama Art University Library (Hachioji campus), The Main Stadium for the World Games 2009 in Kaohsiung (Taiwan R.O.C.), ZA-KOENJI Public Theatre, etc. Under development; Toyo Ito Architecture Museum in Imabari (tentative title), Extension for “The Fair of Barcelona Gran Via Venue” (Spain), Taichung Metropolitan Opera House (Taiwan R.O.C.), etc. Awards and Prizes; Architectural Institute of Japan Prize, Golden Lion for Lifetime Achievement from the 8th International Architecture Exhibition “NEXT” at the Venice Biennale, Royal Gold Medal from The Royal Institute of British Architects, 6th Austrian Frederick Kiesler Prize for Architecture and the Arts, The Asahi Prize, etc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteThe Waterhouse at South Bund
Articolo successivoSerpentine Gallery