area 123 | on the water

architect: Foster + Partners

year: 2009

Il Panthalassa, nome greco che significa “tutto il mare“, trae ispirazione dalle immensità dell‘oceano primordiale ed è uno yacht capace di evocare l‘emozione senza tempo di andare a vela. Lungo 56 metri e largo 10, questo panfilo raggiunge una velocità massima di 15 nodi, ha un‘altezza complessiva di 59 metri e navigherà alternativamente nel Mar dei Caraibi e nel Mediterraneo. Trait d‘union fra gli interni e la sovrastruttura, lo scafo in alluminio si accosta a una gamma di materiali semplici e naturali, come il teak e la pelle, creando una sensazione di lusso discreto.
Può ospitare fino a 12 passeggeri e un equipaggio di 10 persone. Gli alloggi sono disposti in modo da garantire numerosi spazi, da quelli più piccoli e privati alle aree living aperte e multifunzione.
I tre livelli (ponte lido, salone principale e alloggi per gli ospiti e l‘equipaggio) sono collegati da una scala ovale gradevolmente incurvata e schermata da aste lucide che riflettono la luce solare verso gli spazi interni. Anche gli affacci sono stati concepiti per diffondere un riverbero soft all‘interno, riducendo l‘accumulo termico e illuminando naturalmente i vani.
Sul ponte principale, gli ambienti aperti in cui si collocano il lounge, il bar, la biblioteca e la sala creano un generoso spazio centrale.

CONDIVIDI
Articolo precedenteClass 2M
Articolo successivoB42 dc