area 122 | sustainable way

architect: WMR arquitectos

location: Matanzas, Cuba

L‘hotel si trova vicino al mare, su un terreno che nel secolo scorso ha ospitato prima le locali strutture portuali e, in seguito, un monastero francescano.
Un blocco quadrato di 4x4 è stata costruito intorno agli alberi, che vengono in tal modo incorporati nel design, formando cortiletti all‘interno dell‘hotel e intorno alla cappella, e incidendo sulla relazione fra aree pubbliche e private. Fra il cortile di accesso alla cappella e la spiaggia era prevista una passerella di legno, allo scopo di raccordare le due zone e di evidenziare il rapporto dell‘hotel con il mare e la sua proiezione verso di esso. L‘hotel dispone di 10 stanze standard e 2 per escursionisti, piscina, sauna, un‘area con vasche da bagno di legno, sala lettura, sala riunioni, terrazze, giardini, ristorante e area barbecue sulla spiaggia. I due materiali che caratterizzano l‘hotel sono il legno grezzo e il vetro, per lo più provenienti dai dintorni. Formano una struttura leggera, facile da costruire e molto flessibile. Dopo lo tsunami del 2010, che ha devastato e completamente alterato la fisionomia dell‘hotel, è stato necessario ricostruirlo, e i lavori si sono conclusi rapidamente e con minimo, o nullo, impatto ambientale. La climatizzazione comprende riscaldamento, acque sanitarie e piscine riscaldate, tutti dipendenti da un serbatoio di deposito collegato a una caldaia a pellets e a pannelli solari. Nel corso del tempo l‘hotel ha assunto una colorazione diversa e una patina di usura, riacquistando in tal modo la sua originale bellezza.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSt. Mary‘s Seashore Church
Articolo successivoAdministrative building