area 116 | Norway

architect: Knut Hjeltnes

location: Rennesøy

year: 2005

La nuova costruzione si colloca a circa 150 metri dagli edifici della fattoria preesistente, proprio per non divenire elemento di disturbo. L’ambiente circostante presenta caratteristiche straordinarie: grandi alberi, muretti in pietra, un pendio erboso ricoperto di pietre che lo fanno assomigliare ad un giardino giapponese con vista sul mare. L’abitazione nasce da quello che era un vecchio porcile, una soluzione che ha permesso di ricavare diversi locali di servizio; ripostigli e una lavanderia dalla quale si accede all’abitazione. Il nuovo volume sorge rialzato da terra, allo scopo di limitare al minimo gli interventi sul suolo. Con i suoi 118 mq, il volume principale dell’abitazione ha dimensioni ridotte ed è stato realizzato con un budget assolutamente limitato. La planimetria si presenta semplice, dalle pareti disposte a croce al centro del rettangolo sono stati ricavati uno spazio ripostiglio, un bagno, l’ingresso ecc. La croce presenta tuttavia una leggera deviazione ortogonale che consente alla cucina e alla zona living di avere una profondità maggiore rispetto alle altre 4 stanze (da letto) della casa. La planimetria permette di avere ampio spazio di movimento nonostante le dimensioni ridotte. Il corpo dell’abitazione si presenta come un tunnel aperto alle estremità, ciò da all’abitazione un aspetto simmetrico, una simmetria che tuttavia viene meno nel rapporto con l’esterno; il carattere “intimo” di un lato dell’abitazione contrasta infatti con le ampie aperture dell’altro lato. Cucina e zona living presentano soffitti rialzati.

CONDIVIDI
Articolo precedenteFagerborg kindergarten
Articolo successivoHytte Øyna