area 112 | beauty of built

architect: Juan Miguel Otxotorena

location: La Rioja, Spain

year: 2008

Il progetto si è dovuto confrontare con molteplici questioni e problemi determinati, da un lato, dalla funzione che l’eremo è chiamato a svolgere e, dall’altro, dalla collocazione dell’edificio e dalla necessità di integrare degli elementi preesistenti. È stato necessario creare uno spazio esterno coperto e di notevole ampiezza antistante l’ingresso che fungesse da protezione contro la pioggia
e il sole al fine di rispondere alle condizioni d’uso tipiche di questo genere di edifici in cui, accanto alle pratiche devozionali individuali, si svolgono cerimonie popolari molto seguite. Inoltre volevamo che i visitatori potessero vedere l’immagine della Vergine de la Antigua tanto dallo spazio interno quanto da quello esterno nei momenti nei quali l’edificio non è aperto. Particolare attenzione è stata, infine, posta alla dimensione degli spazi, alla distinzione gerarchica tra gli accessi esterni e quelli interni che si aprono sullo spazio chiuso della cappella e all’illuminazione – naturale e artificiale – che doveva essere il più adatta possibile al clima di raccoglimento di un luogo di culto. Inoltre l’area dell’eremo avrebbe costituito, grazie alla sua collocazione vicino ad un precipizio sul fianco di un colle all’uscita del paese, un nuovo elemento del paesaggio percettibile da lontano e perciò abbiamo scelto quali suoi elementi caratterizzanti l’orizzontalità dell’edificio congiunta alla verticalità del precipizio. Per tenere conto di tutti questi elementi ed integrare nel disegno una fila di archi preesistente, cui bisognava restituire risalto, l’edificio è stato concepito partendo dall’idea di incorniciare questi archi disponendo un suolo ed un tetto paralleli, chiamati a avvolgerli. Per realizzarlo abbiamo fatto uso esclusivamente del cemento a vista, un materiale semplice ed immediato, capace di conferire all’edificio astrazione, continuità, stabilità e solidità.

Born in 1959 in San Sebastian, Juan Miguel Otxotorena Elizegi has lived in Pamplona since 1976, which was when he went to the city to start his university studies. He graduated as an architect at the Navarre University in 1983. He was distinguished with an Extraordinary Award for his Doctorate in1987. In 1990 he was appointed amongst many candidates the professorship of the Architectural Form Analysis Chair at Valladolid University, where he taught until 1994. For 15 years – from that time until up to September 2009 – he was the Director of the Pamplona School of Architecture at the University of Navarre. He is still practices as a Professor and Director of the Projects Department. His experience in the free exercise of the profession started in 1989. He has obtained successive recognition on constructed buildings, amongst which we can highlight the second European Prize for Architecture of Sports Facilities (1999), and a whole series of open project competitions first prizes — on his own or associated with other architects —, such as those referred to the sports centres in Estella and Olazagutía, the new Headquarters of the Parliament in Navarra, The Palace of Congresses and Auditorium of Pamplona and the reconditioning of the León Cathedral cloisters.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSocial housing in Monte Hacho
Articolo successivoSan Jorge Church