BD04_ONESHOT_APERivoluzione compositiva di un appartamento anni ‘60 a Varese, ripensato sotto il segno della modernità secondo i dettami dell’architettura sostenibile. Eliminati i vecchi schemi distributivi, sono i materiali e i volumi architettonici a guidare il ritmo dell’abitazione. In un progetto che valorizza le prospettive lunghe, spazi dilatati e libertà di movimento utilizzando bio-architettura in fibrogesso. Il carattere d’insieme è dato dalla pavimentazione in rovere naturale che corre uniforme sull’intera lunghezza del piano e dalla lamiera di ferro grezzo che definisce l’arredo su misura. Nel bagno padronale lo spazio è calibrato sulla massima ergonomia; a rimarcare il legame con il resto della casa, oltre al pavimento, c’è il rivestimento di ceramica in un decisa colore fumo. Altro ingrediente forte sono la vasca e il lavabo d’acciaio con finitura bianca all’interno e grigio scuro all’esterno. Un abbinamento che coniuga ispirazione retrò al minimalismo chic della rubinetteria. Una piccola luce sopra la vasca consente di leggere mentre si fa il bagno e particolari pastiglie sonore diffondono la musica dai plafoni in tutto l’ambiente. L’atmosfera è quella di un’intima disposizione all’accoglienza, progettata al centimetro.

Studio LCA

Lo studio LCA (luca compri architetti) nasce a Varese nel gennaio 2004. Il suo team di lavoro è in grado di affrontare attività di progettazione architettonica a tutte le scale: dall’oggetto di design al piano paesistico sviluppando l’idea dal concept alla fase esecutiva. Tra i lavori più recenti la progettazione di importanti complessi di housing sociale; edifici industriali di altissima qualità ambientale; hotel; università e ville private. A scala minore, l’attività si è svolta anche su ristrutturazioni di residenze private e alcuni studi relativi a micro-architetture sperimentali. I principali temi di progettazione di interesse dello studio riguardano l’attenzione per il contesto; la ricerca degli spazi interni finalizzata al benessere di chi abiterà gli edifici e l’approccio decisamente sostenibile.

CONDIVIDI
Articolo precedenteIdentità dal colore
Articolo successivoDesign tra le vette