La tecnologia digitale è entrata prepotentemente nel nostro mondo definito contemporaneo influenzando tutti gli aspetti della nostra vita. Un’intromissione forzata per alcuni, un modo di vivere imprescindibile per altri, soprattutto per i giovanissimi, la cosiddetta “generazione connessa”, coloro che già dalla nascita, per la prima volta dalla storia dell’uomo, si sono da subito confrontati con app, device e interfacce digitali.

La nuova versione di Monolith Plus di Geberit è dotata di una luce d’ambiente che si attiva con un sensore di movimento.
La nuova versione di Monolith Plus di Geberit è dotata di una luce d’ambiente che si attiva con un sensore di movimento.

Per tutti, più o meno giovani, la rivoluzione digitale ha trasformato abitudini, attività, consuetudini di vita radicate nel tempo. Ovviamente il digitale è entrato in maniera considerevole anche negli aspetti più privati della nostra quotidianità e in particolare nel luogo dove passiamo almeno la metà del nostro tempo: la casa. Il simbolo dello stare insieme, l’origine di qualsiasi forma, più o meno evoluta di comunità, ha accolto il digitale cercando di esaltarne le caratteristiche positive e di usufruire degli indiscutibili vantaggi che può offrire senza snaturare l’identità del luogo, l’essenza del “nostro” spazio, la sensazione di accoglienza e di “sentirsi a casa” che non potremmo mai trovare altrove. Dopo aver influenzato tutti gli ambienti della residenza, il digitale ha fatto il capolino anche in bagno. Non a caso la stanza più intima della casa è stata l’ultima a esserne “contaminata”, proprio perché la dimensione privata dell’ambiente viene ancora gelosamente custodita da ciascuno di noi, quasi come se avessimo bisogno di uno spazio, almeno uno, nel quale poterci prendere cura di noi stessi senza essere connessi e collegati col mondo.

Il sistema Invisible Jets di Villeroy&Boch comprende un sistema di bocchette innovativo: esse sono integrate in modo invisibile nel fondo e sui lati delle vasche dotate di sistema Ultimate Fitness e diventano visibili solo quando viene acceso il sistema.
Il sistema Invisible Jets di Villeroy&Boch comprende un sistema di bocchette innovativo: esse sono integrate in modo invisibile nel fondo e sui lati delle vasche dotate di sistema Ultimate Fitness e diventano visibili solo quando viene acceso il sistema.

Il bagno è il luogo nel quale si svolgono alcune delle azioni primordiali dell’uomo, nel quale si gestisce, si utilizza e si trae beneficio da uno degli elementi essenziali del nostro pianeta: l’acqua. Queste abitudini si sono nel corso degli anni evolute, trasformate, “tecnicizzate” ma si è sempre cercato di mantenerne una dimensione personale, rituale e quasi magica, di preservare l’originale ed esclusiva sensazione di relax e purificazione del corpo senza che altri fattori potessero contaminare l’esperienza. Da un po’ di tempo però questi processi mentali ma anche pratici sono radicalmente cambiati e l’uomo ha acquisito la consapevolezza che un “bagno digitale” possa diventare un valore aggiunto e non un ostacolo, che la tecnologia integrata possa essere un supporto per le persone di qualsiasi età, che l’ambiente nel suo complesso possa diventare ancora più interessante e semplice da vivere ma anche sostenibile.

Disegnati da Sieger Design, i Sensori Sky di Dornbracht danno la possibilità di scegliere tra tre coereografie: Readjust propone nebbia, pioggia calda e una fragranza di bosco asciutto; Release prevede un’intensa pioggia estiva accompagnata da una fresca fragranza ad ispirazione tropicale; Rejoice protegge, avvolge e rinvigorisce con gocce nei colori dell’arcobaleno.
Disegnati da Sieger Design, i Sensori Sky di Dornbracht danno la possibilità di scegliere tra tre coereografie: Readjust propone nebbia, pioggia calda e una fragranza di bosco asciutto; Release prevede un’intensa pioggia estiva accompagnata da una fresca fragranza ad ispirazione tropicale; Rejoice protegge, avvolge e rinvigorisce con gocce nei colori dell’arcobaleno.

L’obiettivo primario della rivoluzione digitale è stato da sempre quello di rassicurare gli utilizzatori sull’utilizzo di sistemi intelligenti e  tecnologie avanzate, testimoniando in modo concreto come il loro impiego non snaturi l’ambiente nelle sue accezioni naturali, anzi lo possano rendere ancora più accogliente, caldo, rassicurante. Da parte di chi propone soluzioni digitali, siano essi aziende o progettisti, è importante far percepire come la tecnica sia sempre al servizio delle persone. La gestione e l’utilizzo di una stanza da bagno non deve mai diventare complicato tanto da rendere difficoltoso o stressante l’utilizzo da parte di chi, indistintamente, ne usufruisce. La tecnica deve al contrario incrementare il comfort e semplificarne la gestione, insomma non deve far paura, anzi può aiutare concretamente sia dal punto di vista meramente funzionale, sia nella creazione di un allestimento accogliente. Alle caratteristiche tecniche dello spazio, alle qualità estetiche e tattili generate da materiali, superfici, colori e forme degli elementi che lo compongono si possono aggiungere, con coerenza e tramite un progetto integrato, tecnologie e sistemi che possano incrementare il benessere complessivo di chi vive quell’ambiente.

Ad esempio, il controllo remoto di molte funzioni nel bagno tramite smartphone, computer o tablet, permette di gestire molte funzioni anche quando si è lontani dalla propria abitazione, per ovviare al fastidioso problema di non trovare le condizioni ideali che desideriamo quando rientriamo in casa. Poter regolare da lontano la temperatura dell’ambiente, attraverso i dispositivi di controllo dei radiatori con temporizzatore integrato vuol dire preparare l’ambiente immediatamente prima del suo utilizzo senza bisogno di sprecare risorse ed energie per tutto il resto del giorno, quando sappiamo benissimo che non saremo presenti nella stanza. Proprio il risparmio di risorse e conseguentemente quello economico, è uno degli aspetti che consentono di apprezzare le soluzioni digitali, trasformandole da apparenti forzature in scelte vincenti.

La placca di comando, nel modello Sigma 80 di Geberit, si è evoluta fino a sostituire i tasti con due semplici Led che attivano il risciacquo.
La placca di comando, nel modello Sigma 80 di Geberit, si è evoluta fino a sostituire i tasti con due semplici Led che attivano il risciacquo.

A partire da rubinetti e miscelatori elettronici in grado di attivare il flusso d’acqua direttamente alla temperatura desiderata, senza aspettare troppo tempo per raggiungerla consumando acqua inutilmente. La stessa cosa avviene per lo scarico del wc con cassette sempre più intelligenti capaci di regolare la portata dell’acqua limitandola solo allo stretto necessario. Se da un lato la tecnologia consente di risparmiare rendendo allo stesso tempo le nostre abitudini più sostenibili e meno impattanti sul sistema ambientale, dall’altro permette di rendere l’esperienza di relax ancora più confortevole e totalizzante. Un sistema digitale avanzato permette, ad esempio, di accendere l’acqua della vasca a distanza mantenendola alla temperatura desiderata, arrestandone automaticamente il flusso quando è stato raggiunto il livello desiderato preimpostato. Lo stesso può avvenire per il box doccia, trasformato dalle tecnologie innovative in una vera e propria oasi di benessere, in una spa professionale personalizzata. Dalla cromoterapia alla musica, dalle diverse tipologie di getti all’utilizzo del vapore: mixando tra loro tutti gli elementi è possibile dare vita a scenari su misura, atmosfere predefinite che possono essere poi richiamate con la certezza di mantenere inalterati parametri e condizioni.

Musica e luci possono uscire dallo spazio doccia e caratterizzare l’intero ambiente, accentuando la sensazione di accoglienza per caratterizzare l’insieme in base allo stato d’animo dell’utilizzatore, alle sensazioni che si vogliono ricreare. Per chi invece volesse rimanere sempre connesso, per chi non riesce mai a “scollegarsi dal mondo”, anche in bagno, le tecnologie più innovative consentono di proiettare informazioni, notizie, video e dati anche sullo specchio del bagno, per poter essere informati anche mentre ci si prende cura di sè.

Sound Wave, un sistema bluetooth applicabile a tutte le nostre vasche da bagno che permette di diffondere musica proveniente da qualsiasi supporto compatibile con questo sistema (I-pod, tablet, pc ecc..). Un sistema che funziona sia a vasca piena che senz’acqua ed è quindi utilizzabile in ogni momento in cui si è all’interno del bagno e non solo quando si usa la vasca.
Sound Wave, un sistema bluetooth applicabile a tutte le nostre vasche da bagno che permette di diffondere musica proveniente da qualsiasi supporto compatibile con questo sistema (I-pod, tablet, pc ecc..).

Le tecnologie possono aiutare alla definizione del bagno intelligente, il bagno del futuro  organizzato e gestito in modo flessibile per soddisfare le esigenze individuali e favorire lo sviluppo di un modo di vivere moderno, consapevole e attento.