area 104 | introverted architecture

architect: Plan01

location: Lucs sur Boulogne, France

year: 2005

L’intento principale del testo del concorso che Plan01 vinsero nel settembre 2002 era il desiderio di nascondere i 6000 mq del progetto del Museo di storia della Vandea all’interno del paesaggio in cui era immerso. Il cliente aveva espressamente richiesto che l’impatto dell’edificio sull’ambiente circostante fosse minimo. L’apparente paradosso di progettare un’istituzione culturale e al contempo dissimularla nel paesaggio perde la sua assurdità di fronte alla bellezza del sito: un panorama che si snoda tra prati, siepi e il greto di un fiume.

048-053 plan01-nuovo OK-3
photo by Stéphane Chalmeau

Il progetto intendeva quindi creare un sottile dialogo con la natura: una presenza allo stesso tempo discreta ed espressiva che esplora il tema dell’ipogeo e della superficie. Nascosto nel terreno il tetto-giardino del museo si apre verso il fiume. Il suo volume misterioso si disvela progressivamente, ai visitatori che si avvicinano, rivelando spazi ampi e piacevoli. L’edificio tutto in un monocromatico bronzo verde è immerso nella geografia naturale lungo la linea dei campi coltivati e le sponde del fiume Boulogne, mentre dalla lobby splendide viste incorniciano la parte più selvaggia del sito. Il tetto del museo, il carattere principale del progetto, è ideato come un frammento di paesaggio.

048-053 plan01-nuovo OK-1
photo by Stéphane Chalmeau

I suoi complessi profili hanno richiesto lunghi studi attraverso modelli fisici e computerizzati: esso è composto da facce i cui angoli sono sufficientemente marcati per dare carattere al progetto e distinguere l’edificio dai rilievi naturali. L’ingresso al museo si trova alla congiunzione di due sentieri: una passerella attraversa le due ali dell’edificio drammatizzando il passaggio dal parcheggio verso l’entrata e dando al visitatore un senso di immersione nel terreno e nella storia della Vandea. Dato che il sentiero in basso collega anche il vicino memoriale della guerra di Vandea il museo è percepito come una sequenza di due padiglioni.
048-053 plan01-nuovo OK-6
L’attraversamento dell’edificio offre l’opportunità di scoprire varie scenografie: il passaggio dal tipico paesaggio “bocage” francese a quello del fiume, le viste dall’alto sulla grande hall e l’affresco che segna l’ingresso di ogni sala espositiva. I movimenti del tetto giardino si adattano perfettamente ai volumi degli spazi sottostanti. L’isolamento termico del tetto e le sue ampie sporgenze proteggono dal surriscaldamento le sale espositive e conservative. Il museo di nuova generazione è concepito come uno studio cinematografico. Le sale espositive (2500 mq), ampie e cieche, sono dotate di griglie tecniche per ospitare scenografie temporanee. Inoltre dividendo il blocco in due volumi e usando una organizzazione a “W” per le sale espositive si riduce l’impatto globale dell’edificio ottimizzando anche l’ingresso dalla lobby centrale e dalle due gallerie periferiche. Un primo spazio si rivela alla base della scala d’accesso per dare il benvenuto e direzionare i visitatori. All’interno le pareti del museo sono coperte da un affresco continuo fatto su stoffa che illustra le fasi salienti della storia della Vandea: una sorta di lungo fiocco multicolore, che raccontando contrasta nettamente con la sobrietà della struttura.

Plan01 is a collective of 4 architectural offices (Atelier du pont, BP architectures, KOZ, Phileas) composed by ten architects: Jean Bocabeille, Anne-Cécile Comar, Philippe Croisier, Christophe Ouhayoun, Stéphane Pertusier, Ignacio Prego, Dominique Vitti, Anne-Charlotte Zanassi, Julien Zanassi and Nicolas Ziesel. To work together, on each project, implies a permanent challenge of our knowledges and practices. Plan01 produces stunning projects with an unique and atypical look. Through architectural projects and communication actions – exhibitions, books, website, concours privé, competition – Plan01 shows an original approach to practicing architectural trade. Our “alchemical” way of working is based on pleasure and sharing of multiple experiences. Beyond our daily work in our respective offices, the confrontation of ten well determined personalities makes of Plan01 a laboratory of ideas and debates.

project: Vendée’s historical museum
architects: PLAN 01 Jean Bocabeille, Anne-Cécile Comar, Philippe Croisier, Christophe Ouhayoun, Stéphane Pertusier, Ignacio Prego, Dominique Vitti, Anne-Charlotte Zanassi, Julien Zanassi et Nicolas Ziesel, Michel Tan, Laurent Théaux, Francois-Régis Colombani, Maryline Perrier, Virginie Gloria, Hélène Hart
field architect: Michel Joyau
landscape designer: Paysage et Lumière
structural engineers: Arest
service engineers: Delta fluides
scenography: Acora
construction year: 2005
costs: 8.600.000 euro
surface: 6500 sqm
photo: Stéphane Chalmeau

CONDIVIDI
Articolo precedenteMadinat al Zahra museum
Articolo successivobell-lloc winery