area 102 | leisure

architect: Scenic Architecture Office

location: Shanghai, China

Il progetto si colloca lungo l’autostrada che va da Shanghai a Zhujiajio, su una superficie verde di 30.000 mq all’interno della quale si trovano due ex opifici trasformati in ristorante e bar. Tre blocchi principali definiscono le piantumazioni e l’organizzazione degli spazi esterni. Canali a vista e percorsi in pietra si snodano tra i differenti blocchi indirizzando le passeggiate e le viste panoramiche. La riorganizzazione dei volumi esistenti segue la logica originaria. Diversi materiali locali e metodologie costruttive sono state studiate e rappresentate nella tettonica di questi edifici. Una quinta, realizzata con assi di legno in pino locale, chiude ad est l’edificio del ristorante per dare un senso di privacy alle sale VIP e creare all’esterno una cavità per alloggiare l’impianto di condizionamento. Questo schermo in legno inoltre crea particolari effetti visivi tra interno ed esterno. Nell’edificio del bar, invece, gli schermi in legno sono impiegati per aprire ad est lo spazio interno verso il paesaggio, mentre solide mura in mattoni isolano la facciata est dal rumore del traffico. Due differenti tipologie di mattoni grigio scuro dallo spessore differente, tradizionalmente impiegati nel sud-est della Cina, sono composti insieme in maniera inedita. I mattoni di differenti spessori sono alternati in un ritmo coerente ottenendo come risultato una texture regolare di linee orizzontali.

project: The Green Pine Garden
location: Qingpu, Shanghai
use: Restaurant and Bar
building area: 1603 sqm
material: White paint, Pine batten, Grey brick, Glass
design/built: October 2004 – July 2005
client: Yiluhua Industry Development Co. Ltd
architecture design: Scenic Architecture Office
team: Zhu Xiaofeng, Guo Dan

Scenic Architecture Office was founded by Mr. Zhu, Xiaofeng Zhu in Shanghai in 2004. He got his B.S. degree in architecture from Shenzhen University in 1994 and Master of Arcitecture from Harvard University Graduate School of Design in 1999. He worked at KPF in New York for 5 years before establishing his own practice. The spirit of architecture exists in how people perceive the basics of nature and living. Rather than certain style, it is the emotion and logic of space, light, material and human activity what is vital in our design. Practicing in a context of rapid development in China, we dedicate our energy to explore strategies of transforming contemporary urban and social dynamics into operable design languages. We believe that this is a way to keep architecture fresh and away from an international trend of formalism.

 

CONDIVIDI
Articolo precedentelost in space
Articolo successivotorre del homenaje