area 102 | leisure

architect: Dominique Perrault Architecte

location: San Pellegrino Terme, Italy

year: 2009

Il recupero dello splendore che ha caratterizzato il luogo di San Pellegrino all’inizio del XX secolo è fortemente legato ad un’operazione di qualità. Partendo da queste premesse abbiamo sviluppato la nostra proposta, con l’intento di delineare un nuovo orizzonte di possibilità per il complesso, un superamento degli obiettivi di partenza, arrivando a immaginare un progetto che potesse innescare una svolta radicale nella percezione della realtà di San Pellegrino, una sorta di effetto di risonanza legato al progetto che possa dare una scossa propulsiva e attivare una serie di iniziative capaci di invertire la tendenza negativa che caratterizza oggi l’area e di generare una serie accadimenti positivi sul territorio. Il declino di San Pellegrino è legato anche all’eccessivo sviluppo degli stabilimenti di imbottigliamento, posti nelle immediate vicinanze degli hotel e del complesso termale, sviluppo che ha privato il luogo dell’aura di magia che lo caratterizzava. Oggi la scelta di ripensare l’area degli stabilimenti attraverso un intervento di riqualificazione che punti sull’attività termale è la partenza per poter restituire a San Pellegrino un’immagine di qualità e una forte attratta per il pubblico. Particolare attenzione andrà posta nelle soluzioni viabilistiche atte a semplificare le vie di accesso e a diminuirne i tempi di percorrenza, nella promozione della nuova realtà termale e ricettiva, nello sviluppo di una sinergia fra le diverse realtà presenti, come il nuovo Kursaal previsto nell’area negli spazi dell’ex Casinò, nell’ottica di un’offerta integrata verso l’utente finale. La nuova San Pellegrino sarà un luogo che ritroverà il fascino che la ha caratterizzata, un luogo dove l’interazione tra architettura e paesaggio contribuirà a valorizzare i concetti legati al benessere, al relax, al loisir. Un cambiamento di scala, di prospettive e di obiettivi quindi, grazie al quale ricreare le condizioni per la rinascita di un luogo così ricco di fascino e di storia.

project name: San Pellegrino Thermal Baths
location: San Pellegrino Terme, Italy
architect: Dominique Perrault Architecte, Paris
collaborator: Gruppo Stilo, Gianluca Spinelli
site area: 65 000 sqm
project surface: 40000 sqm, 47 000 sqm parking
built volume: 150 000 mc
client: Sviluppo San Pellegrino SRL
estimate: 90.000.000 euro
portrait photo: Morais de Souza/DPA/ADAGP
all documents: Perrault projects

In 1981 Dominique Perrault established his office in Paris and started his first work: factory Someloir in Chateaudun, France. His first notable project has been the ESIEE (academy for engineers of electronics and electrical engineering) in Marne-la Vallée in 1984. In 1989 we won the international competition for the French National Library in Paris. The building received the “Equerre d’argent” in 1990 and the “Constructa Preis” in 1992 and it had been inaugurated in 1995 by François Mitterand. Most recognized projects include also Velodrom and Olympic Swimming Pool in Berlin (1992-1999), the town hall of Innsbruck, Austria (completed in 2002), the extension of the Court of Justice of the European Communities in Luxembourg (completion 2009), the New Olympic Tennis and Multisports Centre in Madrid (in progress) and the winner project of the competition for the Ewha Women University Campus Centre in Seoul, Korea (2004). Dominique Perrault has won numerous awards like ”New Alpine Architecture” Award 2006, Dedalo–Minosse International Prize in 2006, the ”World Architecture Award” in 2002, Mies van der Rohe Award for the French National Library in 1997 and the ‘Programme for New Architecture‘ (PAN XII) in 1983.

CONDIVIDI
Articolo precedenteritrarre l‘effimero
Articolo successivolakeside bath