Without Nostalgia: Eclisse rinnova lo showroom di Milano

ECL_Showroom-Milano-Panoramica

Con un nuovo progetto ispirato al mondo della decorazione e alla purezza dei colori primari, Eclisse rinnova il proprio showroom milanese a sei anni dalla sua apertura. L’allestimento dello spazio, in via Molino delle Armi, si chiama Without Nostalgia e nasce da un’idea dell’architetto Manuela Pelizzon, appassionata di decorazione di vecchi pavimenti in palazzi, stanze e masserie: la reinterpretazione di questi decori, in chiave moderna e inedita e “senza nostalgia”, ha dato vita a nuove forme geometriche da incidere su superfici come porte o mobili, oppure da riprodurre in stampe e rivestimenti per pareti e pavimenti. Le ambientazioni diverse dello showroom sono ottenute anche grazie all’utilizzo di ecosoluzioni cromomateriche dall’effetto metallico o tessuto. Le soluzioni inedite, presentate nello spazio milanese, sono il risultato contemporaneo della combinazione tra artigianalità, immaginazione e nuove tecnologie.
ECL_Showroom-Milano-Panoramica-4
Il layout espositivo segue una timeline ideale che mette a confronto tre epoche. Entrando nella parete di destra si trova il contemporaneo rappresentato da Eclisse Syntesis Collection, cioè i prodotti senza cornici che eliminano qualsiasi elemento a vista. Di fronte nella parete di sinistra il futuro, quello che suggeriscono i nuovi trendsetter. Una sorta di evoluzione del filomuro. Con Shōdo Collection tornano protagoniste le porte e le finiture in generale. Con un’unica differenza: sono tutte filo muro. Nella stanza adiacente, varcando la porta curva a scomparsa, nella sua massima esaltazione, la sintesi di oltre 25 anni di tecnologia e know-how Eclisse. Il sistema Eclisse Luce, modello predisposto per l’illuminazione. Passato, presente e futuro, visti attraverso i prodotti che rappresentano stili e gusti differenti.

ECL_SW-MI_Pensili-Barba-BLU-dett-fronte

 

Eclisse Syntesis Collection

I sistemi per porte scorrevoli privi di finiture esterne e a battente a filo muro lasciano qui spazio alla creatività e alla personalizzazione di una carta da parati chiara e in netta contrapposizione con i toni dei colori primari: il giallo della madia, il blu della panca e il rosso del tavolo e della sedia. La precisione, la linearità delle superficie, priva di qualsiasi sporgenza fanno sì che il decoro possa percorrere in maniera precisa e uniforme non solo la parete, ma anche i pannelli porta e persino il battiscopa. Nella sala adiacente dello spazio espositivo è presente Syntesis Tech, soluzione per nascondere vani tecnici e di servizio come tubature e cablaggi. Le aperture, perfettamente nascoste nella parete, sono accessibili attraverso aperture push pull, con chiave o maniglia.

Eclisse Shodō Collection


Il futuro del filo muro è rappresentato da Shōdo Collection, linea di soluzioni per porte scorrevoli e a battente con stipiti e cornici filo muro e con profilo per battiscopa anch’esso filo muro. In questo modo le porte tornano protagoniste e tutte le finiture sono a filo con la parete, senza sporgenze. Gli stipiti, il battiscopa e tutti i pannelli porta sono una finitura Eclisse nella tonalità grigio caldo. Il saper fare artigiano, la cura maniacale del dettaglio e l’innovazione trovano qui la loro massima esaltazione dando origine ad una composizione di particolare eleganza caratterizzata da una raffinata trama bianca sulla parete, finiture perfette e senza sporgenze e un’incisione laser sul pannello porta di Shodō battente.

Eclisse Luce estensione


Il primo controtelaio ad esser predisposto per l’alloggiamento dei cablaggi, brevetto Eclisse, è presentato nella versione a doppia anta e con pannelli porta in vetro satinato. La luce di passaggio consente di aprire spazi davvero ampi, senza rinunciare alla comodità di avere sempre un interruttore a portata di mano e vicino al foro porta. Nella versione per cartongesso questo prodotto può raggiungere una luce di passaggio di 2600x2600 mm.

 

Pubblica i tuoi commenti