Oslo Skatehall

photo by Lars Gartå-DARK

progettista: DARK Arkitekter AS

luogo: Oslo, Norway

anno: 2017

Il 1° settembre 1978 la Norvegia decise di vietare lo skateboarding, al fine di evitare gravi incidenti; questo divieto non solo non venne rispettato ma servì ad alimentare il fenomeno in maniera esponenziale, tanto che nel 1989 il divieto fu revocato, tramutando questi "trasgressori della legge" in celebrità e idoli giovanili. Nel mese di gennaio 2017, 28 anni dopo la revoca del divieto, Oslo ha finalmente ottenuto una propria sede costruita su misura per questo sport oggi ben consolidato. Oslo Skatehall rappresenta attualmente il miglior skatepark progettato su misura, e uno dei più grandi del suo genere in Europa settentrionale.

photo by Finn Ståle Felberg/Kultur- og idrettsbygg Oslo KF, Lars Gartå/DARK, DARK

photo by Finn Ståle Felberg/Kultur- og idrettsbygg Oslo KF

Questa architettura affonda le radici negli elementi e nel movimento che caratterizzano lo skateboard. La struttura è dominata da due volumi distinti e contrastanti, una chiara e una scura, che condividono lo stesso linguaggio architettonico.
Questi due elementi strutturali formano uno sbalzo che si sviluppa secondo una direzione est-ovest, a creare un paesaggio dinamico formato da linee diagonali. Il contatto visivo tra interno ed esterno è mantenuto attraverso ampie facciate in vetro, così da essere riconoscibile da lontano e consentire agli spettatori all'esterno di seguire l'azione all'interno. La connessione tra spazio interno ed esterno, insieme ad una buona leggibilità del layout, creano un senso di sicurezza, chiarezza e ordine. Le ampie dimensioni della sala interna danno ai partecipanti e agli spettatori pieno accesso alle attività, che possono anche essere osservate dalla caffetteria.

photo by Finn Ståle Felberg/Kultur- og idrettsbygg Oslo KF, Lars Gartå/DARK, DARK

photo by Finn Ståle Felberg/Kultur- og idrettsbygg Oslo KF

Lo Skatehall si trova in una posizione privilegiata, circondata da ampi spazi ricreativi all'aperto nella zona di Voldsløkka, nel quartiere Sagene ad Oslo. Gli enormi elementi a sbalzo creano un riparo naturale in corrispondenza dell'ingresso e degli spazi esterni, che in estate diventano luogo di sosta così come l'anfiteatro di cemento che si trova sul fianco della collina adiacente. Dall'anfiteatro e i vari percorsi, possono essere sperimentate simultaneamente attività di skating sia fuori nel parco che all'interno del sala. Quando si aprono i cancelli e le porte, questi spazi per lo skate interni ed esterni si collegano pienamente; una caratteristica unica per la possibilità di creare grandi eventi e concorsi.

photo by Lars Gartå-DARK

photo by Lars Gartå-DARK

I materiali utilizzati generano un'interessante variazione delle superfici e delle strutture. Le lamiere di alluminio perforato che rivestono le facciate, dalle sfumature chiare e scure, richiamano i simboli del codice Morse. Si tratta di una trascrizione letterale della legge del 1978 che vietava l'uso, la vendita e la pubblicità di skateboard, commemorando la storia dello skateboarding in Norvegia. Anche nell'area della caffetteria sono presenti questi codici, ma qui si riferiscono ai termini dello slang e dei "tricks" utilizzati dalla comunità degli skaters.

photo by Lars Gartå-DARK

photo by Lars Gartå-DARK

La sala è stato costruita in conformità con gli standard della casa passiva, con particolare attenzione ai materiali riciclati, le valutazioni economiche, la circolazione dell'aria e le fonti di energia sostenibili. Il risultato finale è un' espressione olistica della funzione e dello spazio, in cui spazi statici imponenti si alternano con percorsi di evacuazione efficaci. I dettagli costruttivi sono stati integrati nel design complessivo, e resi volutamente riconoscibili. Il sistema Building Information Modeling (BIM) ha permesso a tutti i partecipanti al progetto di collaborare con successo, dai fornitori di servizi, al team di gestione, imprenditori e consulenti fino agli attuali fruitori, ciascuno dei quali ha contribuito con la propria esperienza individuale. Questo approccio basato sulla collaborazione ha permesso di raggiungere le migliori soluzioni per le sfide emerse durante il processo di progettazione e costruzione; l'impegno reciproco in funzione della massima qualità da parte di tutti i soggetti coinvolti è stato fondamentale per raggiungere il risultato di successo che vediamo oggi. Oslo Skatehall è un omaggio ai valori giovanili, con il suo design olistico completamente integrato orientato verso il futuro. L'interazione della massa dell'edificio con i luoghi all'aperto e il paesaggio circostante è il simbolo dell'interazione tra le diverse generazioni di utenti, artisti e spettatori, ora e per molti anni a venire.

luogo: Stavangergata 28, Oslo, Norway
anno: 2017
architetto/architetto di interni: DARK Arkitekter AS
architetto paesaggista: Rambøll/Landskapsfabrikken
componenti interni per skateboard: Glifberg+Lykke/IOU Ramps
cliente: Kultur- og idrettsbygg Oslo KF
impresa: Varden Entreprenør AS
area: 2.300 mq + 640 mq skatepark esterno
fotografie: Finn Ståle Felberg/Kultur- og idrettsbygg Oslo KF, Lars Gartå/DARK, DARK

Pubblica i tuoi commenti