Eyes as Big as Plates

progettista: Karoline Hjorth and Riitta Ikonen

Iniziato come una rappresentazione di personaggi del folclore nordico, il progetto fotografico “Eyes as Big as Plates“ si è evoluto in una ricerca continua sull‘appartenenza dell‘uomo moderno alla natura. Dal 2011, la serie si è arricchita superando complessivamente i sessanta ritratti, realizzati in collaborazione con agricoltori in pensione, pescatori, zoologi, idraulici, cantanti d‘opera, casalinghe, artisti, accademici e paracadutisti novantenni di tutto il mondo. Finora, il progetto include scatti realizzati in Norvegia, Finlandia, Svezia, Islanda, Isole Faroe, Groenlandia, Giappone, Corea del Sud, Francia, Regno Unito, Stati Uniti e Repubblica Ceca, mentre sono in programma per il 2017 nuove sessioni fotografiche in Portogallo, Islanda, Corea e Norvegia.

Eyes as Big as Plates # Arnold II (Faroe Islands 2015) © Karoline Hjorth & Riitta Ikonen

Parte scultura, parte installazione e parte fotografia, la serie viene portata avanti da Riitta Ikonen e Karoline Hjorth, che lavorano insieme dall‘inizio alla fine del processo mettendo in campo le loro abilità complementari. Karoline Hjorth è la fotografa, mentre Riitta Ikonen perlopiù si occupa di creare le sculture indossate dai soggetti ritratti. Ogni immagine della serie presenta una figura solitaria immersa in un paesaggio, adorna di un costume fatto da elementi naturali che si fondono con l‘ambiente, scevri da indicazioni di tempo o di luogo.

Eyes as Big as Plates # Agnes I (Norway 2011) © Karoline Hjorth & Riitta Ikonen

La natura diventa contenuto e contesto, e i personaggi letteralmente abitano il paesaggio indossando sculture create in collaborazione con le due artiste. Gli anziani protagonisti dei ritratti sono persone incontrate da Ikonen e Hjorth con il tramite di amici, parenti e annunci sui giornali oppure in negozi di ferramenta, spaghetterie, incontri di associazioni di giardinaggio, piscine, centri anziani o ancora per strada. Nella sua continua ricerca itinerante da un paese all‘altro, il progetto ha tra i suoi obiettivi quello di riscoprire un gruppo demografico troppo spesso etichettato come marginalizzato e generare nuove prospettive su chi siamo e sui luoghi a cui apparteniamo.

Eyes as Big as Plates # Agnes II (Norway 2011) © Karoline Hjorth & Riitta Ikonen

Il libro fotografico conta 2000 copie, ognuna delle quali unica e fatta a mano, progettato dal designer svedese Greger Ulf Nilson, pubblicato dalla casa editrice indipendente Press Forlaget con sede a Oslo e distribuito da DAP. Il libro si può acquistare direttamente sul sitoweb www.eyesasbigasplates.com e disponibile in varie liberierie in tutto il mondo.

Esposizioni
La serie è attualmente in mostra con il Norwegian National Museum ed è stato precedentemente esposto al Museum of Contemporary Arts Kiasma (Finlandia), alla Bogota International Photo Biennale (Colombia), all'Art Toronto (Canada), a NADA Miami (US), al Museo Sinclair-Haus (Bad Homburg), Fotogalleriet (Oslo), Pioneer Works / Recess (NYC), Seibu Shibuya (Tokyo), Bemis Center for Contemporary Arts (US), The Finnish Institute di Oslo, Parigi e Stoccolma, Palazzo Borghese, Galleria Del Cembalo a Roma (Italia), gallery FACTORY a Seoul (Corea), Glasgow Center for Contemporary Arts e il National Museum of Greenland tra gli altri. Attualmente la serie è in mostra presso la Nordic House di Reykjavik e la Kunsthall Grenland in Norvegia. Sono previste ulteriori esposizioni e presentazioni di libri a livello internazionale. La serie è stata ampiamente recensita dalla stampa, tra cui Huffington Post, BBC, Artlink Australia, Life Magazine (Hong Kong), Quotazione (Giappone), Conveyor Art magazine, SVA Magazine (NO), Fanfare (NO), NRK Nasjonalgalleriet. Eyes as Big as Plates ha vinto il premio British Society of Gerontology’s Photocrowd all'inizio del 2016 e la "Best Norwegian Crowdfunding Campaign" della categoria Culture and Arts per il 2016.

Karoline Hjorth è una fotografa, artista e scrittrice norvegese. Il suo lavoro fotografico ha ricevuto il Premio Deloitte presso la National Portrait Gallery e lavora ed espone a livello internazionale. Il suo primo libro “The Mormor Monologues“ (Press, Oslo) è stato pubblicato nel 2011 e attualmente sta lavorando a tre libri che usciranno nel 2018.

L‘artista finlandese Riitta Ikonen si è laureata nel Royal College of Art nel 2008, con un master in Communication Art. L‘opera Ikonen, che comprende sculture indossabili, performance e fotografie, è stata esposta in mostre personali e collettive in varie sedi: Kiasma, Tate Britain, NADA Miami, Olympic Park, Londra. Nel 2014 è stata tra i finalisti del premio Ars Fennica, il più grande iconoscimento artistico della Finlandia inoltre tiene conferenze, performance e mostre a livello internazionale. Le opere del ciclos Ikonen sono state recentemente esposte al Museo Postale Finlandese.

Pubblica i tuoi commenti